Regno Unito: previste agevolazioni per gli imprenditori

Sono state annunciate modifiche per rendere più attraente la ricerca di nuovi investimenti da parte degli imprenditori. Ciò avverrà senza timore di perdere il diritto di sgravio quando la diluizione terrà la propria partecipazione al di sotto della soglia del capitale azionario ordinario del 5%. La possibilità di richiedere uno sgravio fiscale sarà limitata al guadagno derivante prima che le azioni cessino di qualificarsi. Gli individui saranno autorizzati a:
-richiederlo prima dell’investimento che ha innescato la diluizione portando i soggetti a detenere meno del 5% del capitale sociale ordinario. Questo guadagno si qualificherà per lo sgravio degli imprenditori se le azioni sono ordinarie e il contribuente è un dipendente o direttore della società che ha emesso le azioni o una società del gruppo. Il guadagno è un guadagno presunto perché non è stata effettuata la cessione di azioni – solo una diluizione del capitale azionario emesso dalla società che rappresentano;

  • rinviare il pagamento della tassa derivante fino all’effettiva cessione o vendita delle azioni. Ciò evita il problema per il contribuente di dover trovare i soldi per pagare le tasse su azioni che non sono state vendute.
    Data la situazione attuale, sarà necessaria un’elezione nella dichiarazione dei redditi per reclamare gli sgravi degli imprenditori. Finora non ci sono indicazioni sul fatto che il valore delle azioni sia basato sull’intero valore aziendale o su una quota di minoranza. Supponiamo che il contribuente, il signor T, detenesse azioni emesse a £ 1 ciascuna equivalenti al 10% del capitale sociale ordinario in una società privata. A seguito di un aumento del fondo in cui non ha partecipato, la sua partecipazione è scesa all’1% del capitale sociale ordinario emesso in società. Immediatamente prima dell’investimento, le azioni del signor T valevano 3,50 sterline l’una. Il guadagno derivante al momento del rilancio del fondo è di £ 100.000. Il signor T sceglie di differire la CGT dovuta sul guadagno fino alla cessione delle azioni. In un secondo momento il signor T si dimette dalla società e vende le sue azioni. Le azioni ora valgono £ 11,8 ciascuna e il ricavato della vendita è di £ 472,000. Nel calcolare la fattura CGT di Mr. T, il guadagno è suddiviso tra guadagno pre-diluizione e guadagno post diluizione. Il guadagno di pre-diluizione è di £ 100.000 su cui è disponibile lo sgravio degli imprenditori riducendo l’aliquota d’imposta al 10%. La seconda parte, il guadagno post diluizione che è £ 332.000 è tassato al 20%.
    La diluizione non si verifica solo su una raccolta di fondi. Gli azionisti possono trovarsi diluiti a seguito dell’esercizio di qualsiasi opzione, comprese le opzioni EMI (enterprise management incentive). Qualunque azionista in questa posizione sarà ora in grado di fare un’elezione per preservare lo sgravio derivante dalle opzioni che hanno causato un crollo della partecipazione azionaria al di sotto del 5%.
    Un altro caso in cui un’azionista può involontariamente scendere al di sotto della soglia del capitale azionario ordinario del 5% è quando vengono introdotte nuove classi di azioni. Possono sorgere difficoltà se:
    -i diritti associati alle nuove classi di azioni indicano che le azioni esistenti sono state diluite. Un problema comune si verifica quando l’azionista non ha diritto al 5% del capitale o del patrimonio in liquidazione a causa di una nuova classe di azioni che diluisce il diritto di altre azioni;
    -modifiche al capitale sociale possono, altresì, significare che non vi è alcun diritto ai dividendi calcolati con riferimento agli utili. Le azioni che conferiscono diritti fissi ai dividendi non possono essere qualificate come azioni ordinarie ai fini della compensazione degli imprenditori.
    che rientra o meno nell’ambito delle azioni ordinarie è stato recentemente oggetto di contenzioso fiscale. L’HMRC sta esaminando la questione molto da vicino, se viene trovato un problema dopo che le azioni sono state vendute non c’è nulla che il contribuente possa fare per migliorare la sua posizione. È necessario, dunque, prestare attenzione prime che le azioni siano vendute o estinte.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*