Regno Unito: la FCA mette in guardia dalla truffe sugli investimenti crypto e forex

Le cripto valute sono una vera e autentica rivoluzione nel mondo monetario, non sono più gli stati e le banche centrali a stampare moneta ma complessi algoritmi crittografici, che creano una moneta virtuale dalle caratteristiche decisamente uniche:
-è creata in quantità limitata: a seconda dell’algoritmo utilizzato è possibile prevedere quale sarà la quantità della cripto valuta disponibile sul mercato;

  • non esiste un’autorità centrale;
  • gli scambi sono iscritti su un enorme ladder ovvero una sorta di libro contabile accessibile a tutti;
    -sono relativamente anonime.
    La Financial Conduct Authority (FCA) ha messo in guardia il pubblico in merito a truffe sugli investimenti effettuate attraverso falsi trading, dopo che il numero di cripto valute e di truffe di investimento forex è più che triplicato lo scorso anno. Il forex è l’acronimo di Foreign Exchange market, si tratta di un mercato di cambi valutari e rappresenta il più grande mercato finanziario senza avere una sede fisica centrale. In questo luogo virtuale vengono scambiate le maggiori coppie di valute, attraverso il tasso di cambio che costituisce il valore di riferimento per la compravendita di valuta.
    Usando le cifre di Action Fraud, il servizio nazionale di segnalazione di frodi, la FCA ha annunciato che le vittime hanno perso di più di 27 milioni di sterline in totale per le truffe sugli investimenti in cripto valute e forex nel 2018-19. Tuttavia, le perdite totali sono diminuite da £ 38 milioni a £ 27 milioni e anche le perdite medie sono diminuite, passando da £ 59.600 a € £ 14.600, nell’anno finanziario 2018-19.
    Mark Steward, direttore esecutivo per l’applicazione e la supervisione del mercato, ha messo in guardia da pubblicità che offrono alti rendimenti dalle piattaforme di trading online. Suggerisce, inoltre, di fare delle ricerche preventive sull’azienda per la quale si vuole investire così da avere maggiori informazioni e evitare l’investimento in caso di dubbi.
    Pauline Smith, direttore di Action Fraud ha sottolineato quanto preoccupanti siano questi dati mettendo in guardia gli investitori da piattaforme illegittime.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*