info@malagutigarlassi.com
+39 0522 184 1727

Single Blog Title

This is a single blog caption

Regno Unito: il protocollo pre-contenzioso in materia di immigrazione

Il “protocollo pre-contenzioso” è la condotta che il tribunale si aspetta che entrambe le parti intraprendano prima di avviare un procedimento, come stabilito nelle norme di procedura civile (CPR). Una lettera di protocollo pre-contenzioso (pre-action protocol letter), o PAP, è una lettera scritta a Home Office al fine di provare a risolvere una controversia prima dell’inizio di un procedimento giudiziario. A volte è indicata anche come “letter before claim” o “letter before action”.

La lettera evidenzia le questioni chiave che verranno sollevate, stabilisce le basi giuridiche e dimostra le motivazioni secondo le quali una certa decisione risulta illegale.

I giudici si aspettano che le parti abbiano rispettato il protocollo di pre-contenzioso, se possibile, prima di presentare una domanda di riesame giudiziario (judicial review).

Il mancato rispetto di questo protocollo ha conseguenze legali. Ad esempio, se una delle parti di un riesame giudiziario non si attiene al protocollo, può essere costretta a sostenere le spese legali proprie e delle altre parti.

Lo scopo di una lettera di protocollo preliminare al contenzioso è che la parte che propone il riesame giudiziario esponga il proprio caso al Segretario di Stato per Home Office. Ciò consente a quest’ultimo di considerare i meriti del caso prima dell’inizio di qualsiasi procedimento.

Gli obiettivi delle norme in materia sono:

  • Facilitare lo scambio di informazioni e la comprensione reciproca delle posizioni delle parti;
  • cercare di risolvere le questioni senza procedimenti giudiziari;
  • sostenere la gestione efficiente dei procedimenti in cui non è possibile evitare il contenzioso;
  • ridurre i costi di risoluzione della controversia.

Se Home Office non risponde entro 14 giorni dal ricevimento della lettera, sarà possibile presentare una domanda di riesame giudiziario. È, quindi, possibile presentare una domanda all’Upper Tribunal (Immigration and Asylum) Chamber per essere autorizzati a richiedere il riesame giudiziario. Questa domanda viene normalmente presentata in forma scritta, senza necessita’ di presentarsi ad un’udienza ed il tribunale comunica la propria decisione in forma scritta.

Home Office dovrà, quindi, decidere se difendere la propria decisione o riesaminare il caso. Avra’ 21 giorni di tempo per rispondere e, in caso di mancata risposta entro i termini, il giudice può decidere il caso senza il contributo di Home Office o può concedere una proroga a Home Office.

Il protocollo di pre-contenzioso non influisce sul termine per la presentazione di una domanda di riesame giudiziario. Il limite di tempo inizierà a decorrere dalla data della decisione che si desidera contestare, indipendentemente dall’avvio del protocollo pre-contenzioso.

Leave a Reply