info@malagutigarlassi.com
+39 0522 184 1727

Single Blog Title

This is a single blog caption

Svizzera: escluso un accordo di libero scambio con l’Unione Europea

untitledIl Consiglio federale svizzero ha concluso che un accordo di libero scambio con l’Unione europea sarebbe un passo indietro e potrebbe causare incertezza.

Il Consiglio federale ha analizzato i pro ed i contro di un accordo di libero scambio tra la Svizzera e l’Unione Europea e confrontato la proposta con gli attuali accordi bilaterali.

Il Consiglio ha dichiarato che gli accordi bilaterali tra la Svizzera e l’Unione Europea hanno creato per i fornitori svizzeri delle condizioni simili a quelle di un mercato interno. Al contrario, un accordo di libero scambio senza una conseguente armonizzazione legislativa andrebbe ad escludere alcune zone di accesso al mercato. Negoziare l’inserimento, in un accordo di libero scambio, del contenuto degli attuali accordi bilaterali, dipende dalla volontà di entrambe le parti e deve soddisfare gli interessi di entrambe le parti.

Il Consiglio ha aggiunto che evitare divergenze inutili tra il diritto svizzero e quello dell’Unione Europea è di cruciale importanza per una piccola economia nazionale come la Svizzera, che dipende quasi interamente dalle esportazioni.

Il Consiglio ha stabilito che gli accordi bilaterali servono gli interessi della Svizzera in misura di gran lunga maggiore rispetto ad un eventuale accordo di libero scambio. Questi costituiscono infatti un quadro normativo su misura che tiene conto degli stretti legami economici e politici tra la Svizzera e l’Unione europea, così come anche la posizione geografica del paese, situato nel cuore dell’Europa.

Leave a Reply